Cortona Private Tours

Alla scoperta delle Terme Tour Guidato

Terme di San Casciano

Il borgo di San Casciano dei Bagni, che con 42 sorgenti termali vanta il terzo posto in Europa per l’abbondanza di acque sulfuree, è nato su una collina ai cui piedi si trovano delle vasche in cui è possibile fare il bagno nell’acqua ricca di minerali a una temperatura che oscilla dai 40° ai 42°. Quando siamo entrati nelle pozze e ci siamo rilassati cullati dall’acqua calda, appoggiati ai muretti in pietra delle vasche, una delle cose che ci è piaciuta di più è stata il fatto di essere immersi nella tipica campagna toscana, assolata, ingiallita come deve esserlo a fine agosto, con filari di cipressi che salgono lungo le pendici delle colline e le canne che si muovono alla leggera brezza.

Per una sosta magica consigliamo Fonteverde, che con la sua splendida cascata, regala un intenso massaggio naturale e il potere salutare dell’acqua termale. Tutto questo dà vita ad un vero e proprio paradiso dove potrete rilassarvi e rigenerarvi. Provate la magia di essere coccolati da un caldo abbraccio. Scoprite il potere benefico, curativo e distensivo della piscina terapeutica: sarà un’esperienza unica e indimenticabile.

Le Terme di Petriolo

Le sue acque termali sono ad una temperatura fino a 46 °ed alcune vasche sono piene di acqua solforosa. La polla da cui sgorga l’acqua calda si trova in prossimità della sponda sinistra del fiume Farma. Le vasche, strette e piccole, sono state ricavate scavando il calcare depositato nei secoli. L’acqua ha una temperatura di 36° – 46°, per questo d’estate risulta fin troppo calda. Mano mano che ci si avvicina al fiume l’acqua fredda si mischia con quella bollente e ognuno può cercare la sua temperatura ideale. Spesso con i massi trasportati dal Farma viene creata una sorta di piccola piscina dove è possibile stare in ammollo.Le possenti mura che lo circondano sono le testimonianze del passato glorioso di Petriolo, quando era frequentata da papi (soprattutto Pio II) e nobili (Medici, Gonzaga, vescovi, ecc…). Queste terme sono un rarissimo esempio di terme fortificate: ancora oggi è possibile vedere la Torre della Repubblica Senese e la porta di ingresso. Petriolo è un posto isolato che dà la possibilità di dimenticarsi del  resto del mondo, facendosi risucchiare da un’atmosfera naturale e selvaggia.

Terme di Bagni San Filippo

Nel comune di Castiglione D’Orcia, queste bellissime terme hanno enormi formazioni di calcare bianco che spiccano nel verde del bosco nei pressi del Monte Amiata.

Un torrente parte dalle prime vasche e prosegue portando con sé acqua termale e non. È ideale anche solo per una passeggiata. Nelle due vasche più belle c’è il divieto di fare il bagno, ma lungo il fiume ci sono moltissimi altri posti dove è consentito.

Bagno Vignoni

È un borgo termale molto caratteristico e rinomato della Val D’Orcia. La sua particolarità sta nella vasca termale alimentata da una falda di origini vulcaniche, posta al centro del paese quasi fosse una piazza, e che per questo si chiama “Piazza delle Sorgenti”.

Posto in prossimità della via Francigena le sue terme furono frequentate fin dall’epoca etrusca. Ovviamente non è possibile fare il bagno nella piazza delle sorgenti, ma seguendo i canali è possibile raggiungere un punto panoramico da cui si vedono le sottostanti formazioni calcaree che stanno ad indicare che anche lì scorre l’acqua termale che riempie delle pozze, accessibili gratuitamente.
Il vascone fu collocato nella sua posizione privilegiata, nella Piazza delle Sorgenti, nel XVI secolo, ma il borgo e le qualità delle sue sorgenti erano già conosciute in età etrusca e romana. Successivamente molti pellegrini, in transito per la via Francigena vi si fermarono. Bagno Vignoni fu frequentato da personaggi illustri come Papa Pio II e Lorenzo dei Medici. Nella grande vasca chiamata vasca di Santa Caterina è possibile bagnarsi nelle acque benefiche e calde in modo gratuito semplicemente spostandosi nella valle sotto il paese.
Lungo le poche vie del borgo si trovano i canali, gore e gorelli, in cui scorre l’acqua termale che defluisce dal paese nella valle sottostante, dove si trova un‘imponente formazione calcarea al di sotto della quale c’è un’ampia vasca piena di acqua tiepida dell’invitante color celestino, molto gradevole, e piena di fanghi termali.
Il posto è molto piacevole, circondato dall’armoniosa e morbida campagna della Val d’Orcia e ideale per riprendersi e rilassarsi dopo una visita alle tante meraviglie della zona. Vicino alla prima vasca se ne trova una seconda, piena di acqua fredda, ideale per riprendersi dalla calura estiva.

Saturnia

Nel Comune di Manciano è possibile immergersi nelle vasche naturali delle Cascatelle del Mulino circondati dalla campagna toscana, un luogo paradisiaco, una Pamukkale in scala ridotta. Se le vasche sono troppo affollate o la temperatura è troppo alta per il calore dell’acqua (l’acqua ha una temperatura in uscita di 37,5°) potete spostarvi lungo il fiumiciattolo che parte dalle cascate. Nel parcheggio sterrato di fianco al bar è possibile parcheggiare l’auto gratuitamente e la sera montare la tenda e dormire lungo il fiumiciattolo caldo (noi lo abbiamo fatto tantissime volte!).
La leggenda vuole che l’acqua termale iniziò a sgorgare fuori nel punto esatto dove si incagliò un fulmine lanciato da Zeus contro Saturno. Lo sfruttamento della zona termale ebbe inizio già in epoca etrusca e continuò anche in quella romana. L’acqua scorre via in un torrente che, però, a causa del groviglio di rami e piante è difficile da seguire. Per entrare in questo laghetto riscaldato si deve avere la fortuna di trovarlo libero: se ci sono 4 persone già sembra affollato e non si riesce a trovare una collocazione comoda. Accanto si trovano i resti di uno stabilimento termale etrusco e romano (in uso fino alla fine del III secolo d.C., inizi IV secolo d.C.) che sembra avere avuto anche una destinazione sacra. A Sasso Pisano è anche possibile assistere a manifestazioni dell’attività geotermica nei pressi della Valle del Diavolo: è molto bello camminare tra i pennacchi di fumo e le pozze d’acqua che ribollono per il calore.

Terme Antica Querciolaia

Conosciuta fin dall’antichità e utilizzata per le sue proprietà benefiche, la sorgente Antica Querciolaia si trova in provincia di Siena, territorio dove arte, storia e natura si fondono perfettamente. Questa collocazione è luogo ideale per rigenerare corpo e mente. Vicino a Siena, le Terme fanno del benessere uno stile di vita.
A Rapolano, con l’atmosfera di Siena che riecheggia, il nucleo del complesso termale (seconda metà dell’Ottocento) mostra un legame indissolubile con la fonte: la forma a ferro di cavallo fu progettata per abbracciare, quasi proteggere, la sorgente. Il travertino con tonalità calde e venature millenarie rimanda a un mondo, quello delle terme in Toscana, che deve tutto all’acqua. L’edificio si arricchisce oggi di una struttura all’avanguardia, ampliata in funzionalità e accoglienza; uno dei migliori esempi di terme in Toscana. Il tutto con i programmi giornalieri per il trattamento corpo.

Terme di San Giovanni

Sgorgano naturalmente dalla sorgente alla temperatura di 39 °C. Gli elementi naturali che compongono le nostre acque sono principalmente lo zolfo, elemento che ne caratterizza l’odore, e il solfato di magnesio. I due elementi uniti alla temperatura elevata delle acque conferiscono a queste ultime proprietà curative particolarmente indicate per trattamenti della pelle e degli apparati motori e respiratori. Oltre alla sensazione di rilassamento e di benessere generalizzato che un bagno in queste acque dona, questo dà effetti cosmetologici sulla cute migliorandone l’aspetto e combattendo affezioni dermatologiche.
Il vasto parco del comprensorio termale, immerso nell’incomparabile cornice delle Crete Senesi, rende un’atmosfera unica che permette di godere di un’esclusiva comodità. Lettini, ombrelloni e tavolini sono a disposizione per impreziosire gli attimi di relax mentre osservate morbidi tramonti.

Le Terme Sensoriali di Chianciano

Le Terme sensoriali rappresentano l’incontro perfetto tra l’esperienza termale, la naturopatia e l’incantevole campagna toscana ed offrono cinque percorsi di benessere per la cura di corpo e spirito.
Alle Terme sensoriali l’ospite ha la possibilità di scegliere tra cinque diversi percorsi: depurativo, energizzante, riequilibrante, rilassante (ai quali si aggiunge un percorso del gusto), semplicemente decidendo uno specifico ordine da seguire per vivere la propria esperienza nelle 20 stanze ed attività che si incontrano. Potrete scegliere tra: vasche con idromassaggi (una di acqua salina), la piramide energetica, il melmarium, l’ice crash, due saune, il bagno turco, le docce emozionali, la fonte dell’Acqua Santa (una suggestiva scultura evocativa della sorgente che si trova nel Parco circostante), l’aromaterapia, la cromoterapia, la musicoterapia, il percorso Kneipp e la stanza del silenzio interiore, un bel giardino esterno e una sala relax. Sulla base della scelta del percorso - che potrà anche essere personalizzata dal colloquio con il Naturopata - si otterrà uno specifico risultato.

Tabella prezzi

Numero    partecipanti 2/3 4/5 6/8

Prezzo a persona 

190,00 € 170,00 € 150,00 €

Paga con codice di conferma

Il tour comprende

  • LICENZA DI CONDUCENTE veicolo e personale abilitato, conforme alla sicurezza e alla qualità come richiesto dalla LEGGE 21/92  per un viaggio in tutta tranquillità
  • TRASPORTO in LUXURY VAN, con aria condizionata e conducente che parla inglese
  • SERVIZIO  PICK-UP e DROP-OFF 
  • PRANZO in ristorante tipico Toscano con menù a scelta o menù fisso
  • WI-FI in MACCHINA
  • PAGAMENTO con CARTA di CREDITO

Programma del tour

09:00 Pick-up nel vostro Hotel/Agriturismo
10:00 Visita del primo impianto termale
13:00 Tempo libero per pranzo
15:00 Visita del secondo impianto termale
17:00 Ritorno in  Hotel/Agriturismo

Durata del tour 8 ore

Richiedi informazioni per questo tour

Dettagli del Tour
Altre informazioni